0

SOS wine library in Italy!! (SOS della biblioteca LaVigna di Vicenza)

(ENG version    —   segue versione ITA)
The italian wine library located in VIcenza city, north-east of Italy is running the risk to be closed.

Privates funds may be the last option to save it!

They treasure something like 51.000 book regarding viticulture, vines preservation and so on.

Please propagate the news!

 

(versione ITA)
La biblioteca LaVigna di Vicenza rischia di chiudere.

L’ultima spiaggia sembra essere quella di appellarsi a fondi privati per salvare gli oltre 51mila libri circa la viticoltura, la conservazione della vite e così via.

Spargiamo la voce!!

 

0

Wine Meeting in Campania region     (Meeting del vino campano: ma che significa?)

(ENG version     —     segue versione ITA)

meeting vino campano

meeting vino campano

It’s called “wine meeting” because it is not a fair or a commercial event. It’s not even an “anterpima” meaning a preview of the last vintages of local wines. It’s a meeting as I wrote!

A meeting among professionals of the sector with different backgrounds who met to discuss about the main issues focusing on strengths and weaknesses of the local wine world that are slowly coming up in Campania region, southern Italy.

The organizers, mr. Filippo Staiano and mr. Stefano Fontanella, wanted us to discuss about Internationalization at this 3rd edition which took place in November 2015 near Napoli, southern Italy.

As I wrote when I announced the event, here is the list of panelists of the first day, each with a different point of view:

  • Mr. Festa, Director of “Wine Business course” at the University of Salerno.
  • Mr. Matarazzo, Director of Wine Consorzio in Sannio area.
  • Mr. Giraud Director of the foreign dept. Along with ms. Longobardi from Uniimpresa company of Napoli
  • Mr. De Lucia, CEO of the MDL Global Marketing & Comunication
  • Mr. D’Antonio Journalist for “Italia a Tavola”

 

I had the pleasure of moderating and intervene directly in the discussion and it was interesting to see how we all agreed on the main points that are not particularly original but this why it is important to still underline them:

– Open up to international markets is no longer just an opportunity but a need and if in the past English language was enough, today the East part of the world is becoming crucial. Communication professionals are necessary not only for the language ​​but to adopt the right (cultural) approach;

– communication and public relations are not well exploited yet, including wine tourism activities that concretely allow to create the fateful personal relationship with customers and wine lovers as social networks do;

– The digital marketing was also the subject of technical seminars in order to fully understand the potential of social media first. We are going beyond the era of Web 2.0, we will have robots and “electronic noses” to analyze our wines. It is not as far as it may sound because the scientific research is going on but too many people in Italy today still does not understand –just to give an example- the centrality of the blogging and social media;

– The tourism has changed, people look for “experiences”. The agency VieniViaConMe (in Napoli) amazed me by the originality of the packages offered to discover the traditions and the hidden areas of ​​Naples!

vieni via con me, travel agency in naples

vieni via con me, travel agency in naples

– To invest in this directions would help to gain powerful image and finally allow wines from Campania region to be positioned as top class.

Get together around a table will not make a miracle but it is the starting point to set in motion a mechanism before it is too late.

 

Have you ever tried campania wines in your country?!

 

(versione ITA)

Si chiama “meeting del vino” perché non è una fiera o un evento commerciale. Non è nemmeno un’anteprima dove si degustano le recenti annate dei vini in questione. È, appunto, un meeting.

Un incontro tra operatori del settore di diversa formazione e provenienza che si sono confrontati su tematiche caldissime incentrate su punti di forza e debolezza del vino campano che pian piano stanno venendo a galla.

meeting vino campano

meeting vino campano

C’è chi per noi ha voluto affrontare con decisione la questione, mi riferisco a Filippo Staiano e Stefano Fontanella che ci hanno radunato per parlare -in questa ultima edizione di Novembre (2015)- dell’Internazionalizzazione.

Come avevo annunciato nei giorni precedenti l’evento, ecco l’elenco dei partecipanti alla tavola rotonda del primo giorno, scorrendo il quale si evince facilmente il diverso punto di osservazione.

  • Prof. Festa, Direttore Corso di Perfezionamento Universitario in Wine Business, UNISA.
  • Dott. Matarazzo, Direttore del Sannio Consorzio Tutela Vini,
  • Dott. Giraud Direttore del dipartimento estero e la dott.ssa Longobardi coordinatrice Unimpresa, Area Metropolitana Napoli,
  • Dott. De Lucia, CEO MDL Global Marketing & Comunication
  • Dott. D’Antonio Giornalista di Italia a Tavola

 

Ho avuto il piacere di moderare e intervenire direttamente nella discussione ed è stato interessante verificare come ci si sia trovati d’accordo sui punti salienti che non suoneranno particolarmente “originali” ma questo evidenzia il fatto che ci sia ancora necessità di batterci su:

– aprirsi ai mercati internazionali non è più solo un’opportunità ma un’esigenza e se prima bastava l’inglese oggi l’oriente diventa cruciale. Allora affidarsi a professionisti della comunicazione in generale diventa fondamentale non solo per le lingue ma perché si possa adottare l’approccio (culturale) più corretto;

– non è ancora diffusa una giusta cultura della comunicazione e delle Pubbliche Relazioni, attività enoturistiche incluse che consentirebbero di creare il fatidico rapporto personale con il nostro referente a cui ambiscono i social network;

– il digital marketing è stato oggetto anche di seminari tecnici per addetti al settore al fine di comprendere a fondo innanzitutto le potenzialità dei social media. Siamo già oltre l’era del Web 2.0 e presto avremo robot e nasi elettronici per analizzare i vini. Ma non deve sembrarci fantascienza perché la ricerca è già a buon punto eppure c’è chi in Italia oggi ancora non comprende la centralità del blog;

vieni via con me, travel agency in naples

vieni via con me, travel agency in naples

– lo stesso turismo ha cambiato aspetto, si cercano “esperienze” non viaggi in senso stretto o passivo. L’agenzia VieniViaConMe di Napoli mi ha stupito per l’originalità dei percorsi proposti alla scoperta delle tradizioni sacre e profane più nascoste dell’area partenopea e trovo che sia un bell’esempio di cosa significa adeguarsi ai tempi ed incuriosire i turisti per coinvolgerli pienamente in un territorio;

– investire in questo senso significherebbe guadagnare in immagine e finalmente consentire ai vini campani di posizionarsi nella fascia alta.

Mettersi ad un tavolo è il punto di partenza non per un miracolo, s’intende, ma per iniziare a mettere in moto un meccanismo prima che sia tardi.

 

Cosa manca alla comunicazione dei vini campani?!

0

The articles of the week (Gli articoli della settimana)

(ENG version     —     segue versione ITA)risto2

For those who have not had the chance to access this blog lately, please find here the articles of the week.

1- The recipe of a seccessful restaurant… in Battipaglia, the city of buffalo mozzarella, southern Italy!

Continue reading

0

The articles of the week (Gli articoli della settimana)

(ENG version     —     segue versione ITA)spago

For those who have not had the chance to access this blog lately, please find here the articles of the week.

1- The recipe of a seccessful restaurant... in Battipaglia, the city of buffalo mozzarella, southern Italy!

Continue reading

2

The perfect wine tour all over the world (Il tour del vino perfetto!)

(ENG version    —    segue versione ITA)

You know I care about wine tourism and that I have often written about it!

It is absolutely evident that wine&food tours are becoming more and more popular. What’s the risk? The most try to exploit the trend but not the all of them is professional.

Continue reading